Via Lattea ricca di pianeti simili alla Terra

Nella Via Lattea i pianeti rocciosi e ricchi di acqua come la Terra sarebbero molto comuni e potrebbero ospitare anche forme di vita elementari.

Lo sostiene uno studio britannico coordinato da Jay Farihi, dell’università di Leicester, che sarà presentato in Scozia, a Glasgow, dove è in corso il convegno britannico di astronomia. Gli autori della ricerca sono partiti dall’analisi delle nane bianche presenti nella nostra galassia: queste sono resti compatti di stelle una volta grandi come il Sole e che dovrebbero avere un’atmosfera composta essenzialmente di idrogeno puro o elio puro. Ma molte di esse, spiegano i ricercatori, mostrano di essere contaminate da elementi più pesanti (come calcio, magnesio e ferro).

Un dato attribuito finora a un inquinamento dovuto al mezzo interstellare. Ora lo studio smonta questa ipotesi grazie ai dati della Sloan Digital Sky Survey (Sdss), un progetto che sta monitorando oltre 100 milioni di oggetti della Via Lattea. Esaminando, posizioni, movimenti e spettri delle nane bianche, i ricercatori dimostrano che i colpevoli di questo inquinamento stellare sono i detriti di pianeti rocciosi, molti dei quali (a giudicare dalle loro firme chimiche) dimostrano di contenere anche acqua. L’implicazione secondo i ricercatori è che forme di vita, anche semplici, potrebbe essere comuni in tutta la Via Lattea.

Fonte: http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/scienza/2010/04/13/visualizza_new.html_1761744943.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: