GEIPAN: avvistati USO nel 1985 e nel 1993

Il GEIPAN (Groupe d’Etudes et d’Informations sur les Phenomenes Aerospatiaux non Identifies) sono ormai anni che si occupa di analizzare e catalogare tutti gli avvistamenti di UFO che avvengono in Francia. Il GEIPAN, che si trova in seno al CNES (l’equivalente francese della NASA), si avvale delle segnalazioni che provengono, prevalentemente, dalla Gendarmeria (l’equivalente francese dei Carabinieri). Gli scienziati del GEIPAN hanno classificato gli avvistamenti di UFO (per loro PAN, Phenomenes Aerospatiaux non Identifies) in quattro categorie: PAN A, PAN B, PAN C e PAN D. La categoria che ci interessa di più è quella dei PAN D, ossia tutti quei casi che, dopo inchieste scientifiche e multidisciplinari, non sono spiegabili con fenomeni conosciuti alla Scienza. Per gli scienziati francesi i “Pan D” equivalgono a tutt’oggi al 23%.

alt

Tra i casi studiati, due riguardano l’avvistamento di un USO (Unidentified Submerged Object, Oggetto Sommerso Non Identificato) casi accaduti nel 1985 e nel 1993. Ecco sinteticamente il primo caso del 1985, catalogato ufficialmente come “PAN D”.

I fatti: il giorno 3 settembre 1985, alle ore 22 circa, quattro testimoni (di cui sono state omesse le generalità complete per la privacy), vedono una sfera dalle dimensioni di un pallone da calcio, che scende silenziosamente e verticalmente nelle acque del porto di Edouart Herriot (Lione). Questa sfera luminosa verde era circondata da un alone fosforescente dello stesso colore. Le differenti luci della vettura di sorveglianza dei testimoni si accendono per qualche istante (i testimoni, coinvolti nell’avvistamento, fanno parte dei vigili del fuoco).

Ma la testimonianza continua. Gli uomini coinvolti in questo strano avvistamento dichiarano che per circa un minuto una luce giallo-biancastra, di un diametro di circa 30 metri, fu vista sul fondo dell’acqua. La caduta nell’acqua di questo oggetto fu notata da altri testimoni al di fuori della città. Tracce di radioattività insignificante furono rilevate durante le prime analisi della superficie. L’inchiesta della Gendarmeria non fu in grado di identificare il fenomeno.

Fonte documento (1) Fonte documento (2)

alt

Passiamo ora all’altro caso riguardante un USO, studiato dal GEIPAN e catalogato come “non identificato”. Ecco i fatti.

Il testimone P. J. di 44 anni si presenta agli uffici della Gendarmeria del Dipartimento dei Pirenei-Atlantici, regione dell’Aquitania, il giorno 23 settembre 1993, per raccontare un episodio che lo ha coinvolto il giorno 28 agosto 1993.

Il teste si trovava in vacanza in quel periodo in suddette zone (la località precisa è stata omessa per la privacy, come anche le generalità degli avvistatori), quando tra le ore 22:30 e le 23:00 assieme alla moglie e i suoi tre bambini notano un qualcosa che avrebbe sconvolto la loro vita.

I testimoni vedono, assieme a molte altre persone non familiari, un oggetto non identificato uscire dall’acqua. L’apparecchio aveva una forma ovoidale, una specie di disco, di colore fosforescente.  L’oggetto è uscito dalle onde del mare in modo verticale, è rimasto immobile per qualche secondo ed è poi scomparso. In nessun momento, fa notare il testimone che ha illustrato il caso alla Gendarmeria, ha cambiato forma, nemmeno il colore. Nessun rumore è stato sentito al momento dell’apparizione, solo un colpo di vento.

Inoltre il testimone ha scattato tre foto (non divulgate ancora dal GEIPAN) dello strano fenomeno, utilizzando una macchina fotografica Zenit, codice n°88150875, comprata nell’ex Unione Sovietica nell’anno 1989, dotata di un obiettivo fabbricato in Giappone codice n°M52X0.75, marca Helios. L’apparecchio fotografico, nel suo insieme, era equipaggiato di una pellicola 400 ASA per le foto notturne.

Davvero due casi interessanti, reali e catalogati dal GEIPAN come reali UFO, o meglio USO. E chissà quanti altri sono ancora al vaglio e aspettano di essere conosciuti dall’opinione pubblica.

Fonte documento (1) Fonte documento (2)

Articolo scritto da Antonio De Comite

Fonte: centroufologicoionico.com

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: