Un Ufo in picchiata anche in India. Lo vedono cinque piloti d’aereo

Allucinazioni, bufale, falsari in azione. D’accordo, la vicenda dell’Ufo-saliscendi nella notte di Gerusalemme davanti alla Spianata delle Moschee sarà pure riconducibile a questo, però si dà il caso che qualcosa di simile, anzi, di molto simile, si è verificata nei cieli dell’India. Testimoni? Cinque piloti di linea, indiani ma anche di compagnie internazionali. Ne ha parlato il giornale Deccan Herald, riportando fatti registrati lo scorso 26 gennaio nei pressi del confine dell’area Bengal-Bihar. Il primo ad essersi accorto di questa massa globulare, pulsante e incandescente, comunque dotata di un andamento rotatorio, è stato un pilota di lungo corso dell’Air India, in rotta con il suo A319 da Kolkata a Nuova Delhi. Alla quota di 34 mila piedi, entrando nello spazio aereo di Gaya, ha avvistato questo strano oggetto.
Allucinazioni, bufale, falsari in azione. D’accordo, la vicenda dell’Ufo-saliscendi nella notte di Gerusalemme davanti alla Spianata delle Moschee sarà pure riconducibile a questo, però si dà il caso che qualcosa di simile, anzi, di molto simile, si è verificata nei cieli dell’India. Testimoni? Cinque piloti di linea, indiani ma anche di compagnie internazionali. Ne ha parlato il giornale Deccan Herald, riportando fatti registrati lo scorso 26 gennaio nei pressi del confine dell’area Bengal-Bihar. Il primo ad essersi accorto di questa massa globulare, pulsante e incandescente, comunque dotata di un andamento rotatorio, è stato un pilota di lungo corso dell’Air India, in rotta con il suo A319 da Kolkata a Nuova Delhi. Alla quota di 34 mila piedi, entrando nello spazio aereo di Gaya, ha avvistato questo strano oggetto. “Scendeva a una velocità impressionante” ha dichiarato il comandante Rishi, avvisando il controllo del traffico dell’aeroporto di Dum Dum. All’inizio non ci aveva fatto molto caso, ma mentre si avvicinava a Varanasi, il globo era diventato più nitido e brillante. Gli Atc di fronte alla segnalazione hanno attivato uno stato di pre-emergenza, ma hanno anche deciso di trovare ulteriori riscontri all’avvistamento. In breve hanno potuto verificare che da altri quattro aeromobili, uno della Finnair, uno della Cathay, uno cinese e uno svedese, il fenomeno era stato seguito e, dunque, confermato. Identica anche la quota: tra 34 mila e 37 mila piedi, lo spazio per i “giochi” di questo globo. Sui radar, anche quelli militari, peraltro, non c’era alcuna traccia di questa sfera. Ovviamente, si è provato a dare la spiegazione più logica e razionale, interpellando gli astronomi: una stella cadente, un meteorite o un pezzo di metallo perso da qualche satellite. Tuttavia il fatto che non siano state riportate scie sembra allontanare l’ipotesi, mentre l’assenza di tracce radar pare escludere una serie di cause endogene. E c’è anche chi ha fatto notare una cosa: in questo caso, si dovrebbe trovare un’evidenza sul terreno. Ma questa traccia, per il momento, non è stata ancora rinvenuta.

Fonte: misterobufo.corriere.it

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: