UFO: INTERVISTA A GIUSEPPE GAROFALO, UNO SKYWATCHER ECCELLENTE

di Paola Coppa

Ultimamente Wikileaks ha diffuso notizie riguardanti l’esistenza di UFO sulla Terra e sebbene molti Governi tra cui quello americano neghino questa realtà, l’accesso del pubblico ai documenti ed informazioni sull’argomento è off limits se non in casi davvero eccezionali. Moltissimi documenti sugli UFO sono stati declassificati spontaneamente dalle autorità come rapporti di importanza marginale. Abbiamo pensato di approfondire questo argomento intervistando un esperto in materia ufologica che ha avuto diversi contatti diretti e che da anni studia e documenta amatorialmente tali fenomeni, Giuseppe Garofalo. Fondatore di S.I.R.I.O. (2004), un nucleo che si propone l’investigazione, la collaborazione aperta, lo studio approfondito (valendosi di diverse Gruppi associati), la diffusione e la divulgazione del fenomeno ufologico in tutti i suoi aspetti, mira a portare il tutto all’attenzione e alla conoscenza dell’opinione pubblica.

Giuseppe Garofalo è da sempre affascinato dal mistero e dalle sue scoperte e dall ’84 sviluppa e coltiva un vivo interesse per l’astronomia, l’esobiologia e la scienza in generale. Dopo svariati studi in materia teologica ed informatica, comincia a coltivare un profondissimo interesse ufologico.

Nel ’94 i primi avvistamenti UFO che documenta con immagini scattate in Sicilia.

Nel ’96 diventa collaboratore del CUN, si dedica pienamente con buoni risultati alla documentazione fotografica e raccolta di casi, anche a livello personale essendo testimone di diversi avvistamenti nella zona di Bergamo, dove vive.

Scrive degli articoli per Ufo-Network, ed entra nel Gruppo Star-Gate come collaboratore, e diventa referente per la Lombardia. Nel ’99 si interessa del caso Varghina grazie a dei contatti in Brasile ed organizza, due anni dopo, una missione investigativa in Messico, precisamente a Tepoztlan, compiendo un filmato DGT nel primo giorno di permanenza nella capitale.

Diventa membro e collaboratore responsabile per la Lombardia dell’USAC (Centro Accaddemico Studi Ufologici) e lavora in prima linea per documentare l’avvicendarsi dei fenomeni ufologici che interessano il territorio nazionale. Si occupa personalmente del crop circles di Melara ed inizia una collaborazione assidua con il ricercatore documentarista Pier Giorgio Caria e con il celebre giornalista investigativo Jaime Maussan.

Dal 2005 in poi si moltiplicano gli avvistamenti personali documentati con fotografia e videoripresa. Partecipa a varie manifestazioni, Convegni Ufologici e a diverse trasmissioni televisive tra cui Speciale Top Secret e Voyager.

Investiga diversi casi di presunto contatto, attua attività territoriale di monitoraggio, e indaga su alcuni Pittogrammi in Italia. Si occupa di un atterraggio UFO avvenuto nel 2003 a Pellegra (CR) e di tanti altri casi sul suolo italiano e non solo.

Gli abbiamo posto alcune domande:

Cosa sono gli UFO?

Il termine U.F.O. È un sigla coniata negli Stati Uniti, è sta per Unidentified Flying Object o Unknown Flying Object , cioè Oggetto Volante Non Identificato /sconosciuto: O.V.N.I. Dicitura in uso alla maggiore, per specificare il fenomeno, nei paesi latini e neolatini.

Per Ufo si intende quindi un Oggetto, Velivolo o Mezzo non riconducibile alla tecnologia terrestre, in parole povere un Astronave!

Alcuni amano inglobare in questa sigla altre anomalie, che possono essere di origine naturale, quindi atmosferica, astronomica o sconosciuta per altri fattori che non permettono una adeguata identificazione.

Ormai negli ultimi Tempi, e sempre più UFO sta per Navicella Aliena, Extraterrestre.

In questi ultimi 60 anni le manifestazioni ufologiche sempre più costanti e globali, hanno permesso di formulare delle casistiche dettagliate, delineando delle tipologie di base, che mettono d’accordo la maggior parte degli studiosi, a livello mondiale.

Le manifestazioni sono diurne e notturne, e possono essere di varia natura e genere, per la maggiore si parla di oggetti luminosi di forma sferica, difatti le Sfere sono le più diffuse in assoluto, ne compaiono di singole, accoppiate, e addirittura delle Flotte, delle vere e proprie formazioni.

Classicamente le Sfere sono di colore cangiante, dei tondini luminosi che assomigliano a delle stelle in movimento, ma possono essere di variegati colori, rosse, gialle, azzurre, arancione, verde o di colore misto, mentre solitamente è raro notare delle pulsazioni, ma hanno un assetto in volo particolare, sono state viste cambiare di colpo direzione, ondeggiare, zigzagare, curvare a vortice, comparire e sparire per poi riapparire magicamente e cosi via dicendo… oltre che possono avere comunque una rotta rettilinea, con andamento costante.

Le Sfere possono essere anche metalliche, o meglio di apparenza metallica, ma sono state filmate ed osservate delle sfere che hanno cambiato di stato, passando da una apparenza metallica a pura luce, e viceversa. Le Sfere, che possono essere di varia grandezza, ma tutto sommato di piccole dimensioni, sono direttamente collegate a Oggetti più grandi, dai quali fuoriescono, infatti vengono chiamate Telemetriche.

Cosa sono /a cosa servono le sfere ?

Le Sfere sono delle sonde telemetriche, la parola stessa lo dice, Sonde poichè sondano, cioè scansionano, esplorano e prelevano dati, mentre sono solitamente teleguidate a distanze anche enormi. Per quanto mi riguarda, ho capito che le sfere, effettuano una lettura profonda sulla realtà, inimmaginabile alla mente umana e alla attuale tecnologia terrestre, essendo delle macchine perfette tanto da considerarle vive e con un pensiero autonomo proprio, prendono delle misurazioni ambientali a 360° sui livelli di inquinamento, delle informazioni sullo stato complessivo biologico ed atomico, e codificano il pensiero delle persone, conoscendo contemporaneamente lo stato emotivo, energetico e vibrazionale di milioni di persone, e trasmettono tutte queste informazioni alla base, li considero come un Occhio mentale cosciente.

L’interazione più efficace avviene in modo particolare proprio con le sfere, ma richiede una mente libera e non inquinata da preconcetti che chiudono i canali comunicativi.

Al secondo posto nella casistica ufologica, hanno un posto di onore, I Velivoli Discoidali, con un infinità di forme e varianti, che possono essere sia metallici che luminosi.

(foto di Antonio Urzi)

Le Sfere di Luce e gli Ufo sono la stessa cosa?

Se per UFO si intende Oggetto sconosciuto non terrestre, allora Le sfere sono UFO, ma in realtà ,nella Tipologia e casistica ufologica compaiono degli Oggetti di diversa forma e dimensione, che non hanno la stessa funzione.

Esistono delle Astronavi Madri di grandissime dimensioni, che fungono da portaerei Extraterrestri, ospitano nel loro interno dei ricognitori e Velivoli di media dimensione, dai quali a loro volta fuoriescono delle sfere, che possono anche essere di grandezza anche esigua di pochi decimetri.

Esistono gli USO?

Praticamente le astronavi viaggiano indistintamente sia nel cosmo, che nei cieli che sotto acqua. Sono polifunzionali. Quindi il termine USO è solo indicativo di un Mezzo avvistato mentre emerge o si inabissa nel mare.

Possibile che gli alieni abbiano dato una spinta alla nascita delle antiche civiltà?

Sono certo che lo stanno facendo e lo hanno sempre fatto.

Con molta certezza adottano una metodologia di non interferenza diretta, in pratica agiscono su molti fattori, nell’invisibile, principalmente suscitando negli esseri umani, più aperti alla consapevolezza, in molti campi, con idee, innovazioni, valori etici e cosmici.

Un altra azione sempre invisibile, ma molto tangibile, è l’interferenza in ambito militare, per scongiurare un conflitto atomico, si adoperano nella purificazione ambientale dell’ecosistema sia dalle radiazioni e altri fattori gravemente inquinanti e letali per la vita.

Da tutto questo contesto, spesso difficilmente riscontrabile, se non in ambienti di alto livello di segretezza sia militare che politico, per non parlare del contattismo, ne concludo, grazie alle mie esperienze, che le civiltà esogene che visitano, o che sono stabili nell’agire, con della Basi permanenti, fin dalla notte dei tempi, sono di natura pacifica e amichevole, in questo campo semmai esiste moltissima disinformazione e insabbiamento della realtà.

Possibile che i governi stiano nascondendo ripetuti contatti con esseri Extraterrestri?

Sono convinto che i Governi (Specialmente quello Americano) sono a conoscenza di quasi tutto, ma che preferiscono tenere la questione segreta per diverse ragioni. L’apertura degli archiv, gli X-File UFO, sono ancora uno specchietto per le allodole.

Gli aspetti della segretezza assoluta, perpetrata da decenni, in molti modi, anche illegali… hanno una motivazione profonda di ordine economico, pubblico, sociale, culturale, politico, religioso… e via dicendo (Immaginare se Gli extraterrestri concedono energia pulita a costo zero, cosa ne comporta).

Poiché sanno che l’impatto o il contatto con più civiltà avanzatissime Cosmiche, portano a un inesorabile cambiamento, tanto che la nostra civiltà ne verrebbe assorbita e trasformata totalmente, a danno perpetuo del Potere e della economia che tiene la massa nell’ignoranza e in un subdolo controllo, cioè nella menzogna.

L’impatto della nostra umanità con altre esseri progrediti non solo nell’aspetto tecnico ma soprattutto in quello etico, spirituale, in pochissimo tempo porterebbe il Pianeta terra e i suoi abitanti, a raggiungere delle mete che sono state negate da millenni.

Oggi si parla molto di contatto, sono convinto che questo non può avvenire, se non prima di una presa di coscienza globale, poiché L’incontro con altre Realtà implica, una libera adesione. Diversamente sarebbe una invasione, peggiore della tirannia che ormai regna sulla terra.

Asserisco che gli innumerevoli avvistamenti, che anno dopo anno si intensificano sempre più in qualità e quantità, coinvolgendo sempre più testimoni, che diventano dei reporter del cielo, a loro volta consapevoli di quello che vedono e documentano, è un passo avanti notevole, nella graduale preparazione a questo progetto di prossimo Contatto.

Il fenomeno degli Ufo è legato ai cerchi nel grano?

Da quanto si è dedotto in decenni di assiduo studio ed investigazione, gli artefici dei cerchi nel grano “crop circles” o pittogrammi sono proprio le sfere, (lasciando perdere gli eventuali falsi creati per screditare) ed è un fenomeno fortemente comunicativo, usando una simbologia subliminale, che è comprensibile indirettamente, poiché comunica all’inconscio umano, nella sua profondità ed interezza. La componente messaggistica infatti è fortemente matematica, cosmico, spirituale e comprende moltissime discipline filosofiche e tradizionali che sono universalmente innate in tutte la culture presenti nel nostro pianeta.

Interazione con il fenomeno

E’ possibile interagire con gli Ufo, essendo queste delle vere astronavi, con tanto di equipaggio a bordo, sono guidate o teleguidate.

In questi 15 anni di esperienza, ho appurato e sperimentato che le manifestazioni sono intelligenti, seguono un progetto, che gradualmente diventa sempre più evidente e familiare. In pratica asserisco che interagiscono con l’avvistatore o testimone dell’evento, tanto da creare un collegamento mentale, di agire e rispondere al pensiero dell’osservatore, è tutta una questione di consapevolezza, e chiunque con una buona dose di preparazione e concentrazione, può connettersi tanto da attirare l’attenzione e permettere una manifestazione Visibile e filmabile.

In questi 15 anni di esperienza, ho appurato e sperimentato che le manifestazioni sono intelligenti, seguono un progetto, che gradualmente diventa sempre più evidente e familiare. In pratica asserisco che interagiscono con l’avvistatore o testimone dell’evento, tanto da creare un collegamento mentale, di agire e rispondere al pensiero dell’osservatore, è tutta una questione di consapevolezza, e chiunque con una buona dose di preparazione e concentrazione, può connettersi tanto da attirare l’attenzione e permettere una manifestazione Visibile e filmabile.

Ho ampiamente documentato con Videoriprese quello che asserisco.

Raccontaci una tua esperienza particolare con alieni o ufo, se ne hai mai avute

Il 16 Giugno 2007 ho programmato su appuntamento, scegliendo l’ora e il luogo, una interazione. Mi sono recato sul posto, già teatro di altri avvistamenti, munito di una comune pila, questa è solo indicativa, poichè ho associato quello che pensavo allo strumento stesso, difatti dopo pochi minuti di attesa, è arrivata una Sfera Luminosa, proprio nel punto di cielo che stavo osservando, e si è avvicinata rapidamente, tanto che da un punto impercettibile è diventata un tondino ben stagliato e circoscritto, ho impugnato quindi il fascio di luce in direzione all’Oggetto, collegando direttamente ogni movimento al pensiero, quando tiravo giù la luce, anche la Sfera scendeva di quota, poi ho iniziato a fare dei segnali intermittenti e alternati, e la Sfera rispondeva in simbiosi perfettamente, spariva quando era spenta, e riappariva quando era accesa, se davo un colpo a destra questa si spostava alla sua sinistra…. alla fine con grande emozione e stupore, ho salutato, e L’Oggetto extraterrestre ha preso quota, salendo in verticale prima lentamente, e poi è schizzato via.

Riflessioni Personali

In questi anni di attenta considerazione, di tutti gli aspetti che riguardano la Visita Extraterrestre e che sfuggono alle nostre capacità comprensive e pratiche, ho formulato alcuni esempi per rendere più chiara questa realtà.

1) Molti pensano che alla base attuale delle nostra conoscenza, è impossibile, a causa delle enormi distanze, e con tutte le difficoltà di stato che questo richiede, arrivare da altri sistemi stellari.

Esempio pratico, nel XIII secolo, Marco Polo per raggiungere la Cina, con i mezzi dell’epoca, ci impiegò ben tre anni, a suo tempo se qualcuno avrebbe detto o asserito che un giorno, era possibile arrivare in Cina, con un aereo impiegando poche ore, questa cosa sarebbe stata considerata una follia ed impossibile.

Il problema della nostra civiltà attuale, e che pensa di essere tecnologicamente avanzatissima, ma in realtà e solo all’inizio, visto che le nostre invenzioni più rivoluzionarie, hanno un periodo massimo di 60 anni. Adesso se proviamo ad immaginare, altre civiltà che nel Cosmo, hanno iniziato la scalata sia evolutiva che tecnica, molto prima di noi, se non secoli addirittura, milioni di anni, che base abbiamo per asserire, da ignoranti come siamo, che non è possibile, viaggiare nel cosmo, e coprire in poco tempo accettabile, grandissime distanze???

2) Negli ultimi anni, è stato possibile grazie ad internet, collegare tutto il mondo, tanto che in un baleno, si hanno notizie dirette in tempo reale. Questo è successo in pochissimo tempo … eppure siamo solo all’inizio, e molti pensano che questo stato attuale sia il massimo che le nostre capacità ideative e creative possano offrire. Fino a un secolo fa si comunicava con il telegramma, poi con la linea telefonica via cavo, poi a livello etere con il cellulare, adesso tramite satellite e via dicendo in complessità… mi chiedo perchè una civiltà esogena, con una tecnologia moltissimo avanti alla nostra, dovrebbe comunicare allo stesso modo, tanto che si creano dei Radiotelescopi, per captare le onde ed emissioni radio.

Probabilmente siamo invasi e pervasi, da segnali Alieni, ma non abbiamo la capacità di leggerli, codificarli e captarli, poichè usiamo dei mezzi diversi, tutto qui.

3) Sono convinto che la tecnologia extraterrestre, e così infinitamente diversa rispetto alla nostra, tanto da sembrare magica, irreale e incomprensibile.

Se facendo visita a una Tribù della foresta amazzonica, che non ha mai avuto contatto con la civiltà, portiamo dietro un Computer Portatile, per Loro questo Oggetto in un primo momento può sembrare ed essere associato a qualcosa di uso comune, secondo la loro praticità e semplicità, tipo un blocchetto di pietra o di legno ben lavorata e levigata, ma una volta aperto e accesso, visto che si illumina,e compaiono delle immagini in movimento,con suoni colori e altro, diventa per loro incomprensibile, causando stupore, paura, e altri sentimenti tanto da interpretare la cosa ad un evento e manifestazione di magia o addirittura del divino, e sicuramente non hanno le capacità e i mezzi per duplicare un Computer.

Noi ci troviamo nella stessa condizione, non siamo in grado di capire e replicare una tecnologia che non ha uguali alla nostra, ne possiamo copiare esternamente solo alcuni aspetti, ma il risultato è assai differente.

10) Sono tra noi?

Con molta tranquillità e convinzione, posso personalmente asserire di Sì, e da quanto si è capito, sono qui da sempre, dalla notte dei tempi.

di Paola Coppa

Fonte: http://ildemocratico.com/2011/02/21/ufo-intervista-a-giuseppe-garofalo-uno-skywatcher-eccellente-part-2/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: