CLARK McCLELLAND: “EXTRATERRESTRE A BORDO DELLO SPACE SHUTTLE NEL 1991”

di Clark Mc Clelland

“Nel 1991, mentre sovrintendevo ad una missione dello space shuttle, dentro il segreto Mission Control Center al Kennedy Space Center, sono rimasto stupefatto nel vedere un’entità sui tre metri di altezza all’interno dello Space Shuttle Pay Load Bay, aperto, mentre lo Shuttle era in orbita terrestre.”

Fin da quando avevo 12 anni di età, ho studiato le razze stellari extraterrestri che stanno visitando la terra. Come posso dirlo con convinzione?? Leggete oltre. Dal 1958 al 1992 la mia carriera è stata dedicata allo studio dell’astronomia e dell’esplorazione spaziale a Cape Canaveral ed al Kennedy Space Center, Florida. Mi sono diplomato in un piccolo istituto tecnico, il Western Pennsylvania Institute of Technology. Non esiste più. Adesso i suoi studenti frequentano l’università Carnegie-Mellon. Il mio tema era l’ingegneria della progettazione strutturale. Mi sono diplomato con un voto medio di 4.0.
Quando sono inizialmente arrivato a Cape Canaveral, ero sotto pressione. Ciò è stato durante le fasi iniziali della corsa spaziale con l’URSS e al Capo avevano seriamente bisogno di ingegneri progettisti strutturali. La mia carriera fu seguita da sempre maggiori responsabilità. Sono stato assistente al lancio dell’ABMA (Army Ballistic Missile Agency) Jupiter C, Juno ll, ed ho continuato con l’Atlas dell’USAF, i Titan, Minuteman, Thor, US Navy Polaris, Poseidon, Vanguard, NASA Saturn l, Saturn V, etc. Ho contribuito a progettare i lanciatori a razzo e le torri di servizio, a volte lavorando assieme al Dr. Wernher von Braun ed il suo gruppo di scienzati durante le sue frequenti visite. Ho osservato, o sono stato impegnato come assistente, al lancio di 668 missioni.
La mia destinazione finale è stata presso la Space Shuttle Fleet, come Space craft Operator (ScO). Gli astronauti in missione dicono che gli ScO conoscono gli space shuttle meglio dei membri degli equipaggi. Passavamo 12 o più ore al giorno dentro le navicelle, da 6 a 7 giorni per settimana. Qualcuno ci chiamava GTA’s, Ground Test Astronauts. Era un titolo azzeccato.
L’INCIDENTE
Nel 1991, mentre monitoravo una missione dello space shuttle, dentro al segreto Mission Control Center, al Kennedy Space Center, sono rimasto stupefatto nell’osservare una entità sui tre metri di altezza all’interno del Pay Load Bay dello Space Shuttle, che era aperto, mentre la nave era in orbita terrestre.
L’entità era molto alta, molto più alta dei due astronauti NASA che le galleggiavano vicino. Ho potuto stimare la sua altezza in quanto ero familiare con le dimensioni dell’interno del Pay Load Bay dello shuttle. Non sono stato in grado di vedere le caratteristiche del suo viso, a parte il credere di avere riconosciuto due occhi e un naso; dato che aveva un grosso elmetto, non si percepiva niente di più.
Era vestito con uno space suit aderente, tipo un’uniforme. L’ho visto a distanza su un monitor da 27 pollici. Sembrava che gli astronauti NASA fossero familiari con l’entità. L’entità sembrava essere in contatto con i due astronauti NASA. C’è stato qualche commento da parte della NASA, dallo Houston Space Center, ma non è stata fatta menzione dell’entità. Dopo qualche frase, l’audio si è interrotto, e non ricordo se ho sentito commenti successivi.
Mi trovavo in un ufficio segreto di monitoraggio, e forse si è trattato di un errore da parte dello Houston Mission Control che io abbia potuto assistere a quell’incidente. Non mi viene in mente nient’altro.
All’improvviso la scena è apparsa su uno dei miei numerosi monitor. Ne avevo molti, per poter seguire le varie operazioni dello shuttle mentre venivano compiute.
Ho anche osservato molti UFO vicini allo shuttle in molte missioni.
All’epoca della STS-48, la famosa missione durante la quale abbiamo scattato molti “shot” ad UFO intorno, io ero in servizio duty durante questo incidente stupefacente. La NASA disse che si trattava di cristalli di ghiaccio. CERTO CHE SI!
Ho un’enorme quantità di altri dati. Nessuno li stamperà mai. Perché? Perché loro SANNO che IO CONOSCO la VERITÀ. Diavolo, Buzz Aldrin ne sa molto di più.
Ciò mi fa credere che NOI SIAMO una SPECIE SCHIAVIZZATA su questa terra.

La nave spaziale
C’era una grossa e strana nave spaziale in orbita attorno allo shuttle. Era un oggetto con delle corte ali, e non sembrava che fosse stata usata per navigare distanze stellari. Sembrava troppo piccola per una cosa del genere e probabilmente non sarebbe stata in grado di navigare nello spazio profondo, se non all’interno di una nave madre più sofisticata, progettata appositamente per il volo nello spazio profondo. Ho assistito a questo evento stupefacente per un totale di un minuto e sette secondi, misurati sul mio orologio da astronauta.
Sono un esperto nella registrazione di eventi unici. Ho scritto un rapporto dettagliato. Il rapporto non è stato inoltrato al NASA mission launch director. Non avevo testimoni, e quindi ho steso un rapporto “ufficiale”; se non lo avessi fatto, avrei potuto incontrare problemi sul lavoro. Benché ancora sembrava che la cosa sia accaduta perché ciò che io vedo è anche visto in segreto dal NASA mission Control in Houston, Texas, quindi essi apparentemente hanno saputo che io ho visto questa alta entità mentre interagiva con gli astronauti NASA, benché non avessi titoli ufficiali per assistere.
In seguito, un esperto artista grafico è stato capace di ricreare esattamente questa osservazione per il mio website all’URL: http://www.stargate-chronicles.com Apritelo, ed andate al link che contiene il nome, NASA Astronaut/Dr. Edgar Mitchell. Quindi visitate il link: “Incidents” per ulteriori rivelazioni da parte del Dr. Wernher von Braun, dell’ex Senatore Barry Goldwater, ed altre rivelazioni che probabilmente non conoscete.
Circa due mesi dopo il mio incidente, sono stato informato di un altro rapporto fatto da un altro ingegnere aerospaziale. Anche questa persona era coinvolta nel lancio degli space shuttle.
Questo ingegnere ha osservato un’entità analoga, ancora sui tre metri di altezza, DENTRO il compartimento dell’equipaggio dello Shuttle, durante un’orbita attorno alla Terra. Sì, dentro allo shuttle! Doveva stare chino per proteggere la testa da urti contro la struttura superiore dello shuttle. Ancora una volta, essa era in comunicazione con due astronauti NASA molto più bassi.
Naturalmente né il programma spaziale degli Stati Uniti né qualunque altro programma spaziale di qualunque altra nazione della Terra costruiscono le loro astronavi grandi a sufficienza per far posto ad entità così alte.

RIPERCUSSIONI
Qualche mese dopo la mia esperienza, fui convocato presso un ufficio della NASA. A suo tempo mi era stato detto che sarei stato ri-assegnato al NASA Astronauts office per assumere più alte responsabilità. Lo shock invece è stato nel sentire che non si prevedeva un miglioramento nella mia posizione, ma anzi un’accusa ridicola dalla quale derivava il mio licenziamento, dopo tanti anni di servizio.
Il comitato mi accusò di non avere citato l’indirizzo di un vecchio residence dove vivevo al tempo della mia richiesta di lavoro. Quand’anche, si sarebbe trattato di un errore secondario. Mi ripresentai il giorno dopo con una fotocopia della mia lettera originale di richiesta di lavoro, da cui risultava che avevo citato quell’indirizzo. Non l’hanno presa in considerazione. Una corte di CANGURI aveva ascoltato il mio caso e mi aveva rifiutato un ulteriore lavoro, assicurazioni sanitarie e pensione. Per favore, Dio, BENEDICI l’America. Sono vissuto in povertà dopo che quella decisione è stata presa. Dopo che sei stato licenziato dalla NASA, nessuno ti assumerà più.
Gente della Terra, la razza umana non è assolutamente SOLA nella Via Lattea, MENO CHE MAI nella vastità dell’universo.
Durante i miei numerosi anni sulle scienze astronomiche e sull’esplorazione aerospaziale, mi risulta ovvio che la razza umana è controllata da un malvagio governo ombra a livello superiore, potente quanto basta per ignorare le decisioni politiche, per tenerci tutti in una condizione di schiavitù globale e mantenere un totale controllo economico. Vi rendete conto del declino che stiamo subendo?
L’antica Bibbia parla dei Giganti che si sono uniti con le donne terrestri. I giganti sono presenti in tutta la storia terrestre. Sono ancora fra di noi?? I giganti che abbiamo visto in due?

Vorrei ringraziare il Dr. Henry Makow per il suo coraggio nel distribuire il mio rapporto a tutti voi. Pochi mi hanno aiutato così tanto. Ringrazio di cuore per aver permesso che ciò emergesse attraverso il suo website.

Clark C. McClelland, ex ScO, Space Shuttle Fleet, Kennedy Space Center, Florida

Fonte originale:http://www.stargate-chronicles.com/

La fedele rappresentazione grafica dell’incontro a bordo del Pay Load Bay dello Space Shuttle in orbita dove l’entità aliena è tra i due astronauti NASA, e sulla destra nel riquadro in basso Mc Clelland, tratta dall’articolo apparso in esclusiva sul The Sun il 19 Gennaio 2009, leggibile al link pdf sotto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: