Google diventa social network con il suo “Plus”

google

Social network che passione. E di certo Google non poteva lasciarsi sfuggire una simile occasione. “Condividere sul web come nella vita reale”. Questo il motto del gigante di Mountain View, che ha presentato Google+, il suo social network.

Nell’ormai saturo panorama delle reti di amicizia sul web, l’idea è quantomeno originale. Alla base del nuovo social network ci sono infatti le “cerchie”, gruppi di persone che convidono qualcosa, dal campo lavorativo a quello familiare. “Ognuno di noi condivide cose diverse con persone diverse. E condividere le cose giuste con le persone giuste non deve essere complicato. Grazie alle cerchie, puoi inserire facilmente i tuoi amici del sabato sera in una cerchia, i tuoi genitori in un’altra e il tuo capo in una cerchia tutta sua, proprio come nella vita reale”. Parola di Google.

Al momento, però, il progetto è stato avviato in una versione sperimentale ed accessibile soltanto su invito. Gli utenti ammessi a breve dunque saranno abilitati ad invitare altre persone per condividere informazioni, foto e link.

All’interno del progetto, Google ha voluto portare quanto appreso sa Facebook, Twitter e Skype integrandone le varie peculiarità.

SMS. Una sorta di servizio sms all’interno della cerchia richiama molto i tweet. Utilissimo soprattutto quando ci si deve mettera d’accordo con gli amici per fare qualcosa, visto che consente di comunicare contemporaneamentecon tutti.

Videoritrovi. Originale l’idea del videoritrovo. Spazio agli incontri casuali, con gli amici. Basta far sapere agli amici che ci si trova in un videoritrovo, un posto reale, e aspettare che qualcuno che si trova in zona venga a fare due chiacchiere face to face.

Spunti. Siamo appassionati di qualcosa? La nuova funzione “Spunti” di Google+ cercherà i video e gli articoli che potrebbero essere di nostro interesse.

La condivisione online è imbarazzante, puntiamo a risolvere il problema“, ha commentato Vic Gundotra, sottolineando come Google offre la possibilità di separare le cerchi di amici online, condividendo le informazioni in maniera differenziata. “Non tutti i rapporti creati sono uguali” continua. “Nella vita abbiamo in comune una cosa con compagni di scuola, un’altra con i genitori. Vogliamo portare nel software le sfumature e la ricchezza delle interazioni che sono proprie della vita reale. Vogliamo fare di Google un posto migliore includendo voi, le vostre relazioni e i vostri interessi. È da questa necessità che nasce il Progetto Google+”.

Condivisione sarà la sua parola d’ordine. Siamo certi che ancora una volta Google riuscià a tenerci col fiato sospeso.

Fonte: nextme.it

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: