Le nitide tracce lunari delle missioni Apollo

Chissà come reagiranno i teorici del complotto, quello per cui in realtà l’uomo non sarebbe mai sbarcato sulla Luna?  Certo le immagini che ci propone il Lunar Recoinassance Orbiter, la sonda della NASA che sta studiando approfonditamente il nostro satellite, almeno per la missione Apollo 14, sembrano definitivamente spazzare via le ipotesi complottiste, rilevatesi dure da estirpare nonostante i tanti dati scientifici e materiale lunare riportato a terra dalle missioni Apollo.

La sonda LRO è stata capace di catturare l’immagine più nitida mai ripresa dallo spazio dei punti di sbarco dell’Apollo 12, 14 e 17, mettendo in evidenza le tracce che gli astronauti hanno lasciato esplorando il suolo lunare.

Presso il sito dell’Apollo 17, le tracce del rover lunare sono chiaramente visibili e mostrano anche dove gli astronauti hanno collocato alcuni degli strumenti scientifici che hanno permesso le prime valutazioni dell’ambiente lunare.

“Siamo ora in grado di ripercorrere i passi degli astronauti con maggiore chiarezza e vedere dove hanno raccolto campioni lunari”, ha detto Noah Petro, un geologo lunare della NASA Goddard Space Flight Center di Greenbelt, nel Maryland, membro del team scientifico del progetto LRO.

Tutti e tre le immagini catturate da LRO mostrano distinte le tracce lasciate sul terreno dagli astronauti quando, usciti dai moduli lunari, hanno continuato l’esplorazione a piedi. Nell’immagine relativa alla missione dell’Apollo 17, i sentieri a piedi, tra cui l’ultimo percorso effettuato sulla luna dagli esseri umani, sono facilmente distinguibili dalle tracce lasciate dai due rover lunare, che rimane parcheggiato a est del lander.

“Il nuovo volo a bassa quota con la Narrow Angle Camera ha permesso di affinare la nostra visione della superficie della luna”, ha detto Mark Robinson, dell’ Arizona State University, responsabile scientifico per il Lunar Reconnaissance Orbiter Camera (LROC). ”Un grande esempio è dato dalla nitidezza delle tracce del rover sul sito Apollo 17. Nelle immagini precedenti le tracce rover erano già visibili, ma ora appaiono come linee parallele taglienti sulla superficie.”

Uno dei dettagli che si presenta è un luminoso a forma di L nell’immagine Apollo 12. Esso segna la posizione dei cavi di corsa dalla stazione centrale ALSEP (Apollo Experiments Package per monitorare l’ambiente della Luna). Anche se i cavi sono troppo piccoli per una visione diretta, sono individuabili  perché riflettono molto bene la luce.

La migliore risoluzione delle immagini è stata resa possibile per le rettifiche effettuate sull’orbita di LRO, che è stata resa più ellittica: “Senza cambiare l’altitudine media, abbiamo reso l’orbita più ellittica, quindi la parte più bassa l’orbita si trova ora sul lato soleggiato della luna “, ha detto John Keller, del Goddard Institute della NASA e vice responsabile del progetto scientifico LRO. ”Questo ha messo la sonda Lunar Recoinassance Orbiter in una posizione perfetta per prendere queste nuove immagini della superficie.”

La rettifica dell’orbita ha infatti abbassato LRO dalla sua quota abituale di circa 50 chilometri, ad una di 21 chilometri, mentre sorvolava la superficie della luna. La navicella è rimasta in questa orbita per 28 giorni, tempo sufficiente per la luna di ruotare completamente. Questo permette una copertura completa della superficie con la Wide Angle Camera di LRO.

“Queste immagini – ha dichiarato Jim Green, direttore del Planetary Science Division della NASA – ci ricordano la fantastica storia della missione Apollo e ci invitano a proseguire  nell’esplorazione del nostro sistema solare”.

Fonte: media.inaf.it
Vai al sito della NASA

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: